Tutte in fila per “L’uomo perfetto”

Folla in delirio per Riccardo Scamarcio che sabato 24 settembre presso lo store Blockbuster di Viale Sabotino a Milano ha presentato assieme al regista Luca Lucini il dvd del film “L’uomo perfetto” di cui è l’autoironico protagonista. Tante le domande ma soprattutto gli sguardi sognanti che lo squadravano a colpi di cellulari e fotocamere, puntati perennemente su di lui, dentro e fuori il negozio assiepato. E lui emozionato da non saper dove guardare, si è dimostrato lusingato da tanto calore e dal tappeto di fans raccolte ai suoi piedi in religiosa meditazione.
Assieme al regista Scamarcio ha descritto la sua esperienza nel film, presentando l’edizione dvd che verrà distribuita da Warner Bros a partire dal 20 settembre.
Per l’uscita in home video Warner ha creato un evento sul sito del film, invitando i fan a proporre le loro domande al protagonista.
Tra le centinaia di domande pervenute sono state selezionate le più interessanti e inserite sotto forma di intervista nel DVD (citando i nomi di chi ha fatto le domande).
È stato inoltre realizzato un “tour interattivo” di Milano con i protagonisti che presentano le location milanesi del film più interessanti e “trendy” (locali e luoghi storici della città). Un terzo special riporta le insolite interviste che gli attori hanno rivolto alla troupe di tecnici: la delegata di produzione che racconta la genesi del film, il direttore della fotografia che spiega gli accorgimenti tecnici usati per illuminare il set, lo scenografo che spiega la scelta delle location, la costumista che illustra le ragioni della scelta e spiega la realizzazione di ogni singolo abito e accessorio. A completamento: una galleria fotografica, un dietro le quinte e uno speciale “L’Uomo perfetto”.
Un DVD che si prepara a raccogliere i successi home video già ottenuti del precedente film “Tre metri sopra il cielo”, anch’esso diretto da Luca Lucini, con cui Riccardo Scamarcio, uno dei giovani di punta dell’ultima generazione di interpreti made in Italy, ha raggiunto successo e popolarità grazie al personaggio “cult” di Step. E oggi, con una definizione che farebbe impallidire Brad Pitt, incarna “L’uomo perfetto”, dividendo lo specchio dei più affascinanti del reame con una certa Nicole Kidman, che ha da poco portato sugli schermi “La donna perfetta”.
Ma lui, occhi verdissimi sotto una cascata di riccioli corvini, che ricorda in modo impressionante Benicio Del Toro accostandosi ad un altro attore di belle speranze, il “Che” Gael Garcia Bernal, non fa una piega sotto l’ombra misteriosa di uno sguardo che ha capito come funziona il “gioco” e ci sta volentieri, passando oltre, senza lasciarsi imbrigliare da tanta, comunque provvidenziale, popolarità. Lo abbiamo appena visto a Venezia (dove ha ricevuto il Premio Biraghi) prendere lezioni dalla Valeria Golino in “Texas” (sugli schermi dal 14 ottobre) film interessante dell’esordiente talento teatrale Fausto Paravidino e lo vedremo in questi giorni assieme al altri giovani talenti di casa nostra (uno dei più interessanti cast messi assieme negli ultimi anni), ne la “mejo gioventù” di “Romanzo criminale” di Michele Placido dove interpreta il bello e dannato Nero, oscuro personaggio della banda della Magliana, ruolo che sembra calzare perfettamente con quel suo sguardo cupo, perennemente pesto, che siamo sicuri farà molta strada.

Articolo a cura di: Ottavia Da Re

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.