Manuale d’amore 2, con Riccardo Scamarcio e Monica Bellucci

Dopo lo strepitoso successo di “Manuale d’amore”, Giovanni Veronesi torna alla regia per presentarci i quattro nuovi capitoli del “Manuale”, interpretati da un cast d’eccezione.
Il primo episodio – L’ eros – ha per protagonista Nicola (Riccardo Scamarcio), un affascinante ragazzo sui 25 anni travolto da una passione viscerale per Lucia (Monica Bellucci). La donna diventerà presto per Nicola una vera e propria ossessione erotica: il suo sogno proibito, il suo desiderio inconfessabile.
Il secondo episodio – La maternità è la tragicomica odissea di Franco (Fabio Volo) e Manuela (Barbora Bobulova), una giovane coppia che per avere un figlio è costretta a ricorrere alla fecondazione assistita. Tra massicce cure di ormoni e antiossidanti, esami clinici, trasferte in Spagna e correlate crisi di nervi, seguiamo la coppia in un crescendo complesso ed esilarante.
Protagonisti del terzo episodio – Il matrimonio – sono Fosco (Sergio Rubini) e Filippo (Antonio Albanese), una giovane coppia gay che matura la decisione di sposarsi in Spagna. Nella società di oggi tutto finalmente è possibile, ma in realtà i fantasmi di un’educazione forse troppo conformista renderanno il rapporto tra Filippo e Fosco pieno di sorprese e di contrasti divertenti…
L’ ultimo episodio – L’amore estremo – ha per protagonista Ernesto (Carlo Verdone), un uomo di cinquanta anni con una moglie rassegnata, una figlia burina e una vita noiosa. Ma a sconvolgere la routine arriva Cecilia, ventotto anni, un ciclone di vitalità ma soprattutto una vera bellezza. Con lei Ernesto riscoprirà la passione, il desiderio e soprattutto il sesso, fino alle estreme conseguenze…
Ad attraversare e collegare i quattro nuovi capitoli, una trasmissione radiofonica (che ha lo stesso titolo del film) e la voce calda del deejay Fulvio (Claudio Bisio), sempre pronto a lanciare telefonate per sentire come la pensa la gente sul tema dell’amore. Ma il colpo di scena finale servirà a ribadire che in amore non esistono affatto maitre à penser. L’uscita nelle sale è prevista per venerdì 19 gennaio 2007.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.